Armel e Gisele, proprietari di Pastis, ci raccontano come sono riusciti ad avere uno dei migliori ristoranti di Ibiza

«Ibiza è come Pastis, un piccolo posto in cui lo spazio è limitato»

Ricordiamo l'intervista di Armel e Gisele, proprietari del ristorante Pastis Pastis di Ibiza:

Pastis è uno di quelli Ristoranti di Ibiza con un fascino speciale che conquista tutti coloro che attraversano le sue porte. È stato fondato il 20 October di 2006, è riuscito a diventare uno dei preferiti di residenti e turisti che cercano soprattutto qualità e una serata indimenticabile durante tutto l'anno a Ibiza.

Armel e Gisele Si sono imbarcati in questa avventura dopo aver lanciato la chiusura di Bliss, un altro posto in cui hanno corso nella piazza del parco, dove si trova anche Pastis. Gisele, brasiliano di nascita, si stabilì a Ibiza nell'anno 2000, dopo aver attraversato innumerevoli paesi come ballerino di danza classica e moderna. Armel, nel frattempo, viaggiò sull'isola su 1995 e, quando "trovò Gisele", decise di rimanere qui. Da allora hanno iniziato a lavorare insieme e, a quanto pare, una cosa ha portato a un'altra. Oggi sono sposati da meno di 17 da anni e hanno formato la propria famiglia, con legami che uniscono il lavoro e il personale.

L'abilità con cui Armel si muove in cucina l'ha acquisita in modo autodidatta. È vero che sua madre aveva un ristorante a Parigi, ma decise di gettarsi in cucina perché non trovava nessuno chef che affidasse a 100% i suoi affari. Attualmente, è uno dei migliori chef di Ibiza e gode della creatività e della passione che questo mondo infonde.

Oggi ci raccontano come è stato ed è il loro viaggio a Ibiza, quali cose migliorerebbero, cosa li ha fatti innamorare di un posto come questo e, soprattutto, alcuni dei segreti meglio custoditi di Pastis Ibiza.

- Come è nata l'idea di aprire Pastis Ibiza?

Avevamo già un ristorante prima di Pastis, chiamato Bliss, ma il contratto è scaduto e abbiamo deciso di aprire Pastis. È stato un posto orribile, ma abbiamo iniziato a lavorarci con grande entusiasmo e l'aiuto della famiglia e siamo riusciti a trasformarlo in quello che è oggi, uno spazio accogliente e originale.

- C'è un piatto nel menu che tieni dall'inizio?

Sì, la zuppa di cipolle o le lumache, ad esempio, sono un classico. Lavoriamo la cucina tradizionale francese con un tocco innovativo e creativo e queste ricette non possono mancare. Utilizziamo solo prodotti premium.

- Cosa rende i tuoi piatti così squisiti?

Armel: Non c'è molta segretezza, è una questione di concetto, di lavorare con ingredienti di qualità. Mi piace acquisire una buona materia prima, toccarla il meno possibile e goderla allo stesso modo.

-Come riesci a riconciliare la vita familiare e il lavoro?

Armel: Quando i bambini erano piccoli, era facile. Quando crescono diventa un po 'complicato (ride)

Gisele: È una questione di amore, affetto e dedizione. Gli alti e bassi sono sempre lì e lavorare in coppia non è facile, ma funziona perché, nonostante le differenze tra i due, c'è amore e solide fondamenta.

-Quali sono i tuoi ristoranti preferiti a Ibiza?

Di solito andiamo a mangiare al Chiringuito de Sa Punta, s'Espartar, Can Pilot...

Armel: Mi piace andare da quelli che aprono tutto l'anno poiché penso che sia molto complicato allestire una buona cucina in quattro mesi.

-Cosa ti piace fare nel tuo tempo libero?

Prendi la barca e vai a Formentera. Non puoi competere con quello.

-Che cambiamenti hai notato a Ibiza che hai incontrato 17 anni fa e adesso?

Molti, soprattutto in termini di persone e lavoratori. Il problema dell'affitto sta prendendo il sopravvento su Ibiza. Ci sono molti professionisti che potrebbero venire a lavorare qui, ma rifiutano i prezzi. È vergognoso che usciamo nei notiziari perché le persone devono dormire sulle terrazze. Speriamo che la crescita che si sta verificando sull'isola non si esaurisca con la sua essenza e con ciò che siamo. Ibiza è come Pastis, un piccolo posto dove lo spazio è limitato. È sempre stato un gioiello e deve rimanere così.

-Che ha giovato o danneggiato la riforma di Plaza del Parque e Vara de Rey?

La stagione non è iniziata come dovrebbe, perché abbiamo trascorso molto tempo a lavorare, quindi è un problema complicato. Tuttavia, crediamo che dobbiamo dargli tempo. Se è giusto o sbagliato, il tempo lo dirà, ma almeno hanno osato con un progetto che era stato in un cassetto per anni. Il piano di ristrutturazione è al 40%. Ci hanno detto che quando la stagione sarà finita si siederanno per discutere dei possibili miglioramenti e crediamo che sarà così.

-Quale è il tuo peggior nemico?

Le riserve delle persone che decidono di non venire e di non cancellare. Pastis è un ristorante molto piccolo. Se avessimo tabelle 400, non saremmo influenzati, ma per noi, che abbiamo capacità per i commensali 33, che per esempio una prenotazione di 10 persone ci ha molto deluso.

-Le persone che vengono a Pastis ripetono. Cosa diresti a coloro che non lo conoscono ancora per incoraggiarli a farlo?

Pastis si impegna per la qualità del prodotto, la professionalità e l'attenzione personalizzata. Ti faremo sempre sentire a casa e questo è qualcosa che la gente apprezza.

Grazie Armel e Gisele per aver creato il Pastis. Un lusso cenare ai piedi dell'imponente muro di Ibiza in questo spazio civettuolo, intimo e carismatico che risveglia sensazioni inspiegabili nei suoi ospiti, solo colui che ci prova può capirlo. Grazie per il modo meraviglioso di trattare i clienti di Gisele, il loro modo di spiegare la lettera, la loro delicata attenzione e la loro simpatia. Grazie alle mani magiche di Armel e dei suoi facilità di trasformare il cibo in un ricordo indimenticabile.

Commenti
  1. Sylvia Corales dice

    Sebastian Hernan Nieva mi raccomando !! ????

  2. Mélissa Jouan dice

    Manuel Martinez Maria Insunza Luque Dani Pais Germán Molina Gomis

  3. Rafael Ouro dice

    il meglio di Ibiza

  4. Cristina Zaror dice

    Il meglio del meglio !!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.